Home

Nota ANCE - MIT - Protocollo di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid – 19 nei cantieri edili

A seguito dell’emanazione del Protocollo di regolamentazione per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro, relativo a tutti i settori produttivi, il MIT ha elaborato un protocollo ad hoc per il settore edile.
Il documento è stato condiviso con Anas S.p.A., RFI, ANCE, Feneal Uil, Filca – CISL e Fillea CGIL.
Il documento, che ricalca il Protocollo di Confindustria, è stato integrato con aspetti caratteristici del settore.

Alleghiamo anche il commento che analizza più dettagliatamente tutti gli aspetti del protocollo.

2 allegati

Nota ANCE-Protocollo MIT-rev1
MIT-Linee Guida Cantieri Edili

Emergenza Coronavirus (COVID-19) – Pubblicazione in Gazzetta del DPCM 11 marzo 2020.

In allegato, il testo del DPCM 11 marzo 2020 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 64 dell’11 marzo 2020.

DPCM 11 MARZO 2020

Coronavirus (COVID-19): nuove indicazioni operative a sostegno delle imprese.

Alla luce dei provvedimenti adottati dal Governo negli ultimi giorni, in particolare con i dpcm 8 e 9 marzo 2020, l’Ance ha elaborato un nuovo aggiornamento delle istruzioni operative in materia di lavoro, salute, appalti pubblici e edilizia privata a supporto delle imprese.

1 allegato

Aggiornamento indicazioni operative

Coronavirus (COVID-19) - Tutta l'Italia zona protetta.

In allegato, il DPCM pubblicato in G.U. Serie generale n. 62 del 9 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da  COVID-19, applicabili  sull'intero territorio nazionale”.

Il decreto ha previsto, al fine di contrastare e contenere il diffondersi del  virus COVID-19, l’estensione all'intero territorio nazionale delle misure di cui all'art. 1 del DPCM 8 marzo 2020 (Misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e nelle province di  Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia”).

Le disposizioni ivi contenute producono effetti dal 10 marzo al 3 aprile 2020.

Previsto, inoltre, che dal 10 marzo cessano di produrre effetti le misure di cui agli articoli 2 e 3 del decreto del DPCM 8 marzo 2020, ove incompatibili con la disposizione dell'art. 1 del decreto 9 marzo.

Si allega, inoltre, il nuovo modulo di autocertificazione utilizzabile nell’ambito dell’applicazione del DPCM dell’9 marzo 2020 e delle direttive del Ministero dell’interno circa la circolazione di persone per comprovate esigenze lavorative o altre situazioni di necessità.

2 allegati

DPCM-9-marzo-2020-
autocertificazione

Pagina 3 di 172

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n
ance-nazionale
 
logo cassa edile LOGO ESIEA
CREDITS