HomeEdilizia privata

Edilizia privata

Edilizia agevolata-convenzionata - Tassi di riferimento mese di Settembre 2021.

Ediizia agevolata-convenzionata - Tassi in vigore mese di Settembre 2021

13 settembre 2021

Edilizia agevolata-convenzionata - Tassi di riferimento mese di Agosto 2021.

Ediizia agevolata e convenzionata di riferimento in vigore nel mese di Agosto 2021.

2 Agosto 2021

Edilizia Agevolata - Convenzionata - Tasso di riferimento mese di Luglio 2021.

Ediizia agevolata e convenzionata di riferimento in vigore nel mese di Luglio 2021.

5 Luglio 2021

Edilizia Agevolata - Convenzionata - Tasso di riferimento mese di Giugno 2021.

Di seguito i tassi di riferimento in vigore per il mese di Giugno 2021:

•        1,38% per i contratti condizionati stipulati nel mese di Giugno 2021;

•     1,38% per i contratti definitivi stipulati nel mese di Giugno 2021, relativi a contratti condizionati stipulati fino al 2020.

Si precisa che il valore di detti tassi è comprensivo della commissione (per gli oneri connessi alle operazioni di credito agevolato per il settore fondiario-edilizio) riconosciuta agli Istituti di Credito che, per il 2021 risulta pari allo 0,88% ai sensi del Decreto 7 aprile 2021, pubblicato in G.U. n°91 del 16/4/2021, sia per i contratti condizionati stipulati nel 2021 che per i contratti definitivi stipulati nel 2021 e relativi a contratti condizionati stipulati fino al 2020.

Per la definizione dei tassi agevolati, ricordiamo che sono tuttora in vigore le modalità previste dalla Delibera CIPE n. 197 dell'8 aprile 1987 e quindi la misura dei tassi agevolati è determinata sulla base di una percentuale da applicare al tasso di riferimento; tale percentuale varia in relazione alla fascia di reddito dell'utente i cui valori, aggiornati con Decreto dell’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità del 16 Dicembre 2015, pubblicato sulla GURS n°3 del 15 Gennaio 2016, sono riportati nella tabella sottostante.

LIMITI DI REDDITO               TASSI AGEVOLATI

    € 22.238,00                                 0,50%       (pari al 30% del tasso di riferimento)

    € 26.685,00                                 0,70%       (pari al 50% del tasso di riferimento)

    € 44.475,00                                 1,00%       (pari al 70% del tasso di riferimento)

Per quanto riguarda, invece, i limiti massimi di costo per la realizzazione degli interventi di edilizia residenziale sociale (edilizia agevolata convenzionata; interventi di cui alla legge 5 agosto 1978 n°457, alla legge regionale 20 dicembre 1975, n°79 e alla legge regionale 5 dicembre 1977, n°95; interventi di edilizia sovvenzionata; programmi di edilizia sperimentale, programmi integrati, contratti di quartiere II, nonché per tutti i programmi di edilizia sociale che prevedono anche la realizzazione di alloggi sociali in forma di partenariato pubblico privato), si rimanda al Decreto dell’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità del 13 Gennaio 2020pubblicato sulla GURS n°7 del 7.2.2020.

 

Edilizia Agevolata - Convenzionata - Tasso di riferimento mese di Maggio 2021.

Riportiamo di seguito i tassi di riferimento in vigore per il mese di Maggio 2021:

•        1,28% per i contratti condizionati stipulati nel mese di Maggio 2021;

•     1,28% per i contratti definitivi stipulati nel mese di Maggio 2021, relativi a contratti condizionati stipulati fino al 2020.

Si precisa che il valore di detti tassi è comprensivo della commissione (per gli oneri connessi alle operazioni di credito agevolato per il settore fondiario-edilizio) riconosciuta agli Istituti di Credito che, per il 2021 risulta pari allo 0,88% ai sensi del Decreto 7 aprile 2021, pubblicato in G.U. n°91 del 16/4/2021, sia per i contratti condizionati stipulati nel 2021 che per i contratti definitivi stipulati nel 2021 e relativi a contratti condizionati stipulati fino al 2020.

Per la definizione dei tassi agevolati, ricordiamo che sono tuttora in vigore le modalità previste dalla Delibera CIPE n. 197 dell'8 aprile 1987 e quindi la misura dei tassi agevolati è determinata sulla base di una percentuale da applicare al tasso di riferimento; tale percentuale varia in relazione alla fascia di reddito dell'utente i cui valori, aggiornati con Decreto dell’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità del 16 Dicembre 2015, pubblicato sulla GURS n°3 del 15 Gennaio 2016, sono riportati nella tabella sottostante.

LIMITI DI REDDITO               TASSI AGEVOLATI

    € 22.238,00                                 0,40%       (pari al 30% del tasso di riferimento)

    € 26.685,00                                 0,70%       (pari al 50% del tasso di riferimento)

    € 44.475,00                                 0,90%       (pari al 70% del tasso di riferimento)

Per quanto riguarda, invece, i limiti massimi di costo per la realizzazione degli interventi di edilizia residenziale sociale (edilizia agevolata convenzionata; interventi di cui alla legge 5 agosto 1978 n°457, alla legge regionale 20 dicembre 1975, n°79 e alla legge regionale 5 dicembre 1977, n°95; interventi di edilizia sovvenzionata; programmi di edilizia sperimentale, programmi integrati, contratti di quartiere II, nonché per tutti i programmi di edilizia sociale che prevedono anche la realizzazione di alloggi sociali in forma di partenariato pubblico privato), si rimanda al Decreto dell’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità del 13 Gennaio 2020pubblicato sulla GURS n°7 del 7.2.2020

 

Altri articoli...

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n
ance-nazionale
 
logo cassa edile LOGO ESIEA
CREDITS